Archivio

/Archivio

Archivio generale notizie e studi

August 2016

Unioni civili e contratti di convivenza: i profili successori

Di |August 2nd, 2016|Categorie: Blog|

Il 4 giugno 2016 è entrata in vigore la “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze” (Legge n. 76/2016). Il nuovo provvedimento (approvato dopo il lungo dibattito, politico e sociale, originatosi dalla presentazione del disegno di legge noto come “ddl Cirinnà”) ha introdotto per la prima volta nel nostro ordinamento: […]

Cassazione civile 22840/2009 – la rappresentazione non opera se il chiamato è il nipote

Di |August 2nd, 2016|Categorie: centro studi|

La rappresentazione opera all’infinito sia in linea retta che collaterale ma deve passare per forza dal figlio o dal fratello del de cuius. In caso di destinazione testamentaria direttamente ai nipoti, invece, la rappresentazione non opera. In questo senso si è espressa la cassazione II sezione civile con sentenza n.22840 del 28.10.2009 sostenendo che non è possibile subentrare in linea retta o collaterale “all’infinito” nella successione, in forza dell’istituto della rappresentazione se nel testamento (o per legge) il primo chiamato è un nipote del de cuius. […]

June 2016

Legge 76/2016 – unioni civili e convivenze di fatto: primi commenti

Di |June 29th, 2016|Categorie: centro studi|

È stata pubblicata in gazzetta ufficiale n.118 del 21maggio u.s. ed è legge la tanto chiacchierata legge n.76/2016 recante “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze”. La legge, che per la sua portata rivoluzionaria merita una analisi dettagliata, ha lo scopo di normare giuridicamente la posizione delle parti di una unione civile, ovvero della pratica che sostituisce il matrimonio per coppie omosessuali e, nel frattempo, disciplina parzialmente anche le convivenze di fatto (ivi comprese quelle eterosessuali). […]

Tasse di successione: le imposte di successione non si applicano agli eredi di un imprenditore

Di |June 19th, 2016|Categorie: Blog|

In Italia, le imposte di successione non si applicano agli eredi di un imprenditore, purché si impegnino a proseguire l’attività di impresa per almeno 5 anni. In Italia, le imposte di successione non si applicano [...]

May 2016

Legge 76/2016 – dal 5 giugno in vigore le unioni civili

Di |May 23rd, 2016|Categorie: centro studi|

E' stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale del 21 maggio u.s. ed entrerà in vigore il 5 giugno 2016 la nuova legge n.76/2016 recante "regolamentazione delle Unioni Civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle [...]

Cassazione n.8519/2016 – si allla revoca della rinuncia da parte dei creditori dell’erede se dimostrano un interesse qualificato

Di |May 6th, 2016|Categorie: centro studi|

La Cassazione, con sentenza n.8519 del 29 aprile u.s., ha chiarito la applicabilità dell’art.524 c.c che prevede che il creditore dell’erede, laddove danneggiato dalla sua rinuncia all’eredità, possa impugnarla. La Cassazione in particolare ha precisato che il creditore potrà contestare che il suo debitore abbia rinunciato a un’eredità la cui accettazione avrebbe incrementato il suo patrimonio ed ottenere quindi la revoca di detta rinuncia, qualora la rinuncia comporti un «danno sicuramente prevedibile» per il creditore «nel senso che ricorrano fondate ragioni per ritenere che i beni personali del debitore possano non risultare sufficienti per soddisfare del tutto i suoi creditori. Presupposti dell’azione di cui all’articolo 524 del Codice civile sono infatti non solo che la rinunzia all’eredità effettuata dal debitore rappresenti un pregiudizio per i suoi creditori ma anche che la garanzia rappresentata per i creditori dal patrimonio del debitore si riveli insufficiente. […]