Blog

/Blog

Cassazione – rapporti tra donazione e eredità

Con la sentenza numero 4445/2016, depositata il 7 marzo (qui sotto allegata), la Corte di cassazione è tornata a pronunciarsi su una materia (purtroppo) spesso oggetto di conflitto: quello dei rapporti tra donazione e eredità. Con tale pronuncia, in particolare, i giudici hanno chiarito che per calcolare la quota di legittima che spetta ai parenti più stretti del defunto occorre prendere innanzitutto in considerazione il valore che il patrimonio del de cuius aveva al momento della sua morte e aggiungervi poi il valore dei beni che egli aveva donato quando ancora era in vita. A tal fine non è possibile [...]

Di |March 18th, 2016|Blog|0 Commenti

Commissione industria del Senato no al registro successioni

Niente  semplificazione delle procedure ereditarie. E i notai dicono addio al registro delle successioni. Ieri, infatti, nel corso delle votazioni alle proposte di modifica al ddl concorrenza che si sono svolte in commissione industria al senato, ha ottenuto il via libera l'emendamento volto a sopprimere l'art. 43 del ddl che prevedeva la nascita del registro delle successioni tenuto dal Consiglio nazionale del notariato poi vigilato dal Ministero della giustizia. Il registro avrebbe dovuto contenere le copie autentiche degli atti con relativi estremi e i certificati successori europei emessi in Italia, mentre l'inserzione della documentazione sarebbe stata affidata al notaio. Inoltre, l'art. [...]

Di |March 17th, 2016|Blog|0 Commenti

Aumento delle imposte successioni nel 2016

Non è più un mistero che, al vaglio del Governo Renzi, vi sia l’aumento delle imposte di successione. Inoltre potrebbero diminuire sensibilmente le attuali franchigie, ossia le soglie di esenzione, a disposizione degli eredi per abbattere e/o azzerare le imposte. Del resto l’Italia, che in generale è campione di pressione fiscale, risulta invece troppo benevola rispetto al resto d’Europa in termini di imposte successorie. Vediamo, in questa rapida scheda, a quanto attualmente ammonta l’imposta di successione e quanto potrebbe aumentare. Attuale imposta di successione Ecco le vigenti aliquote da applicare sul valore netto dell’asse ereditario e le soglie di esenzione [...]

Di |March 15th, 2016|Blog|0 Commenti

Le imposte di successione

La successione per causa di morte impone una serie di adempimenti anche dal punto di vista fiscale. In particolare, entro un anno dall’apertura della successione, i chiamati a succedere devono presentare al competente Ufficio dell’Agenzia delle Entrate la dichiarazione di successione. Tale dichiarazione contiene le generalità dei successori e la descrizione dei beni oggetto della successione, ed è funzionale al pagamento dell’imposta sulle successioni.  Si tratta di un adempimento fiscale di fondamentale importanza, in quanto costituisce condizione imprescindibile al fine di poter disporre dei beni ricevuti a causa di morte. fonte: www.notariato.it

Di |March 15th, 2016|Blog|0 Commenti

Come versare le imposte di successione

Quando nell’attivo ereditario è presente un immobile, prima di presentare la dichiarazione di successione occorre autoliquidare le imposte ipotecaria, catastale, di bollo, la tassa ipotecaria, i tributi speciali (per esempio, diritti di segreteria, tributi per copie di certificati) e i tributi speciali catastali (per esempio, i tributi per certificati, copie ed estratti degli atti e degli elaborati catastali). Per il versamento di tali tributi va utilizzato il modello F23. Il versamento dell'imposta di successione L’imposta di successione liquidata dall’ufficio sulla base della dichiarazione presentata può essere pagata anche a rate, con queste modalità: almeno il 20% dell’importo entro sessanta giorni [...]

Di |March 15th, 2016|Blog|0 Commenti