Centro studi

/Centro studi

Fonte: Geonetwork S.r.l.

September 2017

NUOVO MODELLO TELEMATICO: COSA CAMBIA DAL 12 SETTEMBRE 2017

Il Provvedimento direttoriale prot. n.112426 del 15 giugno 2017 – nuovo modello dal 12 settembre 2017Con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate prot n.112426 del 15 giugno 2017,  l’Agenzia dell’Entrate ha stabilito che il nuovo modello telematico (emanato con provvedimento del 27 dicembre 2016 e  in vigore dal 23 gennaio 2017) venga sostituito da una nuova versione che entrerà in vigore il 12 settembre 2017. La nuova versione comprende alcune [...]

August 2016

Cassazione civile 22840/2009 – la rappresentazione non opera se il chiamato è il nipote

La rappresentazione opera all’infinito sia in linea retta che collaterale ma deve passare per forza dal figlio o dal fratello del de cuius. In caso di destinazione testamentaria direttamente ai nipoti, invece, la rappresentazione non opera. In questo senso si è espressa la cassazione II sezione civile con sentenza n.22840 del 28.10.2009 sostenendo che non è possibile subentrare in linea retta o collaterale “all’infinito” nella successione, in forza dell’istituto della rappresentazione se nel testamento (o per legge) il primo chiamato è un nipote del de cuius. […]

June 2016

Legge 76/2016 – unioni civili e convivenze di fatto: primi commenti

È stata pubblicata in gazzetta ufficiale n.118 del 21maggio u.s. ed è legge la tanto chiacchierata legge n.76/2016 recante “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze”. La legge, che per la sua portata rivoluzionaria merita una analisi dettagliata, ha lo scopo di normare giuridicamente la posizione delle parti di una unione civile, ovvero della pratica che sostituisce il matrimonio per coppie omosessuali e, nel frattempo, disciplina parzialmente anche le convivenze di fatto (ivi comprese quelle eterosessuali). […]

May 2016

Legge 76/2016 – dal 5 giugno in vigore le unioni civili

E' stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale del 21 maggio u.s. ed entrerà in vigore il 5 giugno 2016 la nuova legge n.76/2016 recante "regolamentazione delle Unioni Civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze". Grandi novità anche in materia successoria per le sole unioni civili in cui il partner sarà completamente equiparato al coniuge.

Cassazione n.8519/2016 – si allla revoca della rinuncia da parte dei creditori dell’erede se dimostrano un interesse qualificato

La Cassazione, con sentenza n.8519 del 29 aprile u.s., ha chiarito la applicabilità dell’art.524 c.c che prevede che il creditore dell’erede, laddove danneggiato dalla sua rinuncia all’eredità, possa impugnarla. La Cassazione in particolare ha precisato che il creditore potrà contestare che il suo debitore abbia rinunciato a un’eredità la cui accettazione avrebbe incrementato il suo patrimonio ed ottenere quindi la revoca di detta rinuncia, qualora la rinuncia comporti un «danno sicuramente prevedibile» per il creditore «nel senso che ricorrano fondate ragioni per ritenere che i beni personali del debitore possano non risultare sufficienti per soddisfare del tutto i suoi creditori. Presupposti dell’azione di cui all’articolo 524 del Codice civile sono infatti non solo che la rinunzia all’eredità effettuata dal debitore rappresenti un pregiudizio per i suoi creditori ma anche che la garanzia rappresentata per i creditori dal patrimonio del debitore si riveli insufficiente. […]

March 2016

Tabella codici tributo F23/F24 – Successioni

Tabella riepilogativa dei codici tributo relativi al versamento di imposte, tasse e tributi inerenti le dichiarazioni di successione per il modello F23 e per il modello F24 (utilizzabile dal 1° aprile 2016).

February 2016

Ravvedimento operoso nelle successioni: novità 2016 mercoledì 10 febbraio 2016

Il legislatore mette nuovamente le mani nei calcoli del ravvedimento operoso anticipando al 1.1.2016 (comma 133 dell'articolo 1 della Legge n. 208/1) le modifiche al calcolo introdotte dagli articoli 15 e 16 del D. Lgs. n. 158/15. In particolare, la nuova formulazione del comma 1 dell'art. 13 del D. Lgs. 18 dicembre 1997, n. 471 è la seguente: "Art. 13 (Ritardati od omessi versamenti diretti e altre violazioni in materia [...]

Modifiche al TU 346/90 introdotte dall’articolo 28 del D.Lgs. n. 158/15

Questo il testo dell’art. 28: All'articolo 50, comma 1, secondo periodo, del decreto legislativo 31 ottobre 1990, n. 346, le parole: "da lire cinquecentomila a lire due milioni" sono sostituite dalle seguenti: "da euro 250 a euro 1.000"; inoltre, dopo il secondo periodo sono aggiunti i seguenti: "Se la dichiarazione e' presentata con un ritardo non superiore a trenta giorni, si applica la sanzione amministrativa dal sessanta al centoventi per [...]

Redazione inventario successivo al termine di presentazione e rettifica presunzione del 10%

Una delle norme fisse del nostro regime tributario in materia di successioni riguarda la applicazione della presunzione del 10% in aumento all’imposta singolarmente dovuta che tenga conto del denaro, gioielli e mobilia nella disponibilità del de cuius nelle sue case di abitazione. Presunzione peraltro vincibile, dice la norma, con la predisposizione di inventario analitico redatto ai sensi del codice civile. Recentemente detta norma è stata oggetto di approfondimento da parte [...]

January 2016

Cassazione civile n.24150/2015 – detrazione dalla collazione delle spese del nudo proprietario

Tra le novità giurisprudenziali in materia di successioni si sottolinea la sentenza della Corte di Cassazione, 26 novembre 2015, n. 24150, in merito alla estensione della applicabilità dell’art. 748 c.c., in base alla quale «In tutti i casi, si deve dedurre a favore del donatario il valore delle migliorie apportate al fondo nei limiti del loro valore al tempo dell’aperta successione. Devono anche computarsi a favore del donatario le spese [...]