E’ stata pubblicata la versione 2.15 z di DE.A.S. 2017 tra le principali novità introdotte, dichiarazione sostitutiva con nuova trascrizione.

E’ possibile indicare il numero delle sole circoscrizioni immobiliari relative agli immobili interessati dalle nuove trascrizioni che devono essere effettuate a seguito delle modifiche alla dichiarazione precedentemente presentata e da sostituire.Sulla base di quanto indicato vengono quindi calcolati gli importi relativi all’imposta di bollo, alla tassa ipotecaria ed ai tributi speciali.
Per quanto riguarda questi ultimi, però, il modulo di controllo richiede che vengano calcolati sulla base del numero di circoscrizioni immobiliari totali.

Ad esempio: successione con un immobile a Torino ed un immobile a Milano. La modificativa riguarda soltanto l’immobile a Milano. Il calcolo delle imposte è il seguente:

Tassa ipotecaria: 1 x 90 = 90
Imposta di bollo: 1 x 85 = 85
Tributi speciali: 7,44 + (3,72+1,24+18,59) x 1 = 30,99

In realtà il modulo di controllo SUC13 effettua il calcolo dei tributi speciali nel seguente modo:

Tributi speciali: 7,44 + (3,72+1,24+18,59) x 2 = 54,54
bloccando così l’invio della dichiarazione. In attesa di aggiornamenti del modulo di controllo anche DE.A.S. è costretto ad effettuare il calcolo “errato”.
– Aggiornamento della tabella dei comuni: introdotto nuovo comune di Casali del Manco (fusione di Casole Bruzio, Pedace, Serra Pedace, Spezzano Piccolo e Trenta)